Attività

Dopo un breve periodo di sperimentazione in differenti ambiti scientifici e disciplinari le attività della Fondazione sono state suddivise in due distinte aree: l’area culturale e l’area di ricerca scientifica.

L’area culturale, a finalità maggiormente divulgativa, raggruppa tutte le attività pensate per un pubblico ampio e non specialista. Si tratta per lo più di cicli di incontri che offrono al pubblico la possibilità di partecipare a dibattiti con riconosciuti esperti del tema trattato oppure, come nel caso della rassegna musicale, di fruire di performances musicali di solito trascurate dal consueto panorama musicale. In sintesi ogni anno la Fondazione offre, in quest’area divulgativa, una serie di eventi che possono essere così riassunti:

- un ciclo di incontri intitolato “Le parole del nostro tempo”;
- una serie di incontri intitolato "L'Alfabeto del cittadino";
- un ciclo di conferenze dedicate al tema del rapporto tra religione e società ("Religio");
- un percorso di incontri dedicato alle problematiche che investono l’attualità ("Individuo e società");
- una rassegna musicale, “La valigia dei suoni”, di band note per la sperimentazione e la contaminazione sonora;
- un concerto di Natale o una mostra d'arte.

L’area scientifica, invece, è raccolta intorno alle attività organizzate e promosse dal Centro studi del fenomeno religioso. Il Centro, parte integrante della Fondazione, si presenta come una realtà innovativa nell’ambito italiano degli studi religiosi. Votato tanto alla ricerca quanto allo scambio e alla comunicazione delle conoscenze sulle forme di religiosità contemporanee, il Centro si smarca dall’approccio prevalentemente storico e/o apologetico proprio della gran parte dei centri di ricerca presenti in Italia. 

Il Centro è rivolto agli studiosi e ricercatori di religione di tutte le prospettive, teologica, filosofica, antropologica, sociologica, etc. Obiettivo generale del Centro è quello di promuovere particolarmente lo studio del “fenomeno religioso”, facendo leva soprattutto sulle risorse più giovani del mondo della ricerca. In quest’ottica il Centro favorisce anche la collaborazione con gli altri centri di ricerca esistenti, a livello nazionale ed internazionale, insieme ai quali si prefigge di organizzare le sue attività di studio.

Composto da un equipe di studiosi e ricercatori, il centro coordina una serie di ricerche i cui risultati vengono raccolti in collane editoriali a distribuzione nazionale. Ogni anno il centro mette a disposizione una serie di contributi per ricerche e attività a carattere seminariale destinate a giovani studiosi operanti nell’ambito della filosofia della religione e delle scienze delle religioni.